FIPE porta a VinoXRoma l’abbinamento perfetto tra cucina romanesca e vini del Lazio

Ieri sera, a Roma, nella splendida cornice del Giardino delle Cascate all’Eur e nell’ambito della manifestazione VinoXRoma, FIPE Confcommercio Roma ha reso protagonisti la cucina romanesca ed i vini del Lazio.

L’evento “Cucina romanesca e vini del Lazio: l’abbinamento perfetto”, nasce nell’ambito del progetto di Confcommercio Roma Ristorante Tipico e costituisce un’occasione di rilancio del brand Roma attraverso la grande rete dei ristoranti che fanno della cucina romana non soltanto un valore identitario e culturale della città ma anche un formidabile strumento di soft power. Il progetto di Confcommercio Roma Ristorante Tipico, è realizzato grazie al contributo della Camera di Commercio di Roma, con la partnership tecnica di pOsti ed in collaborazione con AgrocameraArsialEnte Bilaterale Terziario Del Lazio ed Ente Bilaterale Turismo Del Lazio.

Ai “DIALOGHI SULLA CUCINA ROMANA” curati da Carlo Hausmann, Direttore Agro Camera, hanno partecipato, con tutta la loro passione ed esperienza: il Prof. Ernesto Di Renzo dell’Università Tor Vergata, lo Chef Paolo Cacciani, del Ristorante Cacciani, Manuela Zennaro, Direttore di Excellence e Sergio Paolantoni, Presidente di FIPE Confcommercio Roma.

Uno spazio importante è stato poi dedicato alla DEGUSTAZIONE di alcune eccellenze di Roma e del Lazio in abbinamento ai vini del territorio.

Un momento segnato dalla preziosa partecipazione delle aziende Cibaria SrlCapizucchi e SanVitis, che si è chiuso con una “innovativa” cacio e pepe del Ristorante Cacciani di Frascati, innovativa non tanto nella ricetta, che rispetta l’ortodossia della tradizione, quanto invece nell’idea di tracciabilità, effettuata grazie alla tecnologia blockchain messa a punto dall’azienda di food tech pOsti.

GUARDA LA GALLERY >

Il Presidente di FIPE Confcommercio Roma, Sergio Paolantoni, crede fermamente che:

“eventi di livello come questo odierno sono indispensabili per il rilancio dell’intero settore, soprattutto nel post pandemia, dove la qualità e l’affidabilità della ristorazione romana possono fare da volano per una rapida e solida ripresa economica”

 

Potrebbe interessarti anche

Nuovi obblighi su apparecchi di intrattenimento

Come previsto dal decreto direttore agenzia Dogane e Monopoli del 1.6.2021 e successive integrazioni, ricordiamo che dal 1° maggio 2022 gli apparecchi per il gioco che non erogano vincite in denaro e quelli che non distribuiscono tagliandi (es. biliardi, calcio...

IL 15 GIUGNO NON ACCETTIAMO I BUONI PASTO!

Il 15 giugno i pubblici esercizi non accetteranno alcun pagamento tramite buoni pasto. Un blocco di 24 ore necessario per far arrivare alle Istituzioni l’appello, troppe volte ignorato, per una strutturale riforma di un sistema che, per via di commissioni al 20%, non...

Contributo a fondo perduto Wedding, intrattenimento e HORECA

Con Provvedimento n. 197396/2022, l’Agenzia delle Entrate ha definito il contenuto normativo per il riconoscimento del contributo a fondo perduto del DL n. 73/2021 c.d. Sostegni bis a supporto dei settori del wedding, intrattenimento, organizzazione di cerimonie e...